La curcuma è considerata lo zafferano delle Indie ed è ricca di proprietà preziose per il nostro organismo. Alleata della dieta dimagrante fa bene al cuore, alla pelle e ai denti

La curcuma è una spezia originaria di Giava. Trova il suo habitat naturale anche in India, America centrale, nelle Antille e in Malaysia.

Il colore giallo di questa spezia si deve ai suoi pigmenti chiamati Curcuminoidi di cui il principale è la Curcumina (presente per il 90%), utilizzata come colorante alimentare. I curcuminoidi appartengono alla classe dei polifenoli e prevengono le malattie cardio- vascolari e neoplastiche.
La curcuma ha effetti antinfiammatori, antitumorali e antiossidanti. E’ per questo che è considerata un potente farmaco naturale. Può essere consumata associandola al pepe, allo zenzero, all’olio, al burro che ne potenziano l’assorbimento.
Vi illustriamo i principali effetti benefici sulla salute del nostro organismo:
– Effetto antitumorale: previene l’insorgenza del cancro all’intestino, alla pelle e al fegato perché inibisce le cellule tumorali. Contribuisce a bloccare la crescita dei vasi sanguigni cancerogeni;
– Combatte il raffreddore: ha proprietà antibatteriche e antivirali che consentono al nostro sistema immunitario di rafforzarsi. È un ottimo rimedio per prevenire e l’influenza stagionale;
– Regolarizza le funzioni gastriche: utile per alleviare stati di diarrea e stipsi. Allevia i dolori allo stomaco e gli spasmi;
– Migliora la salute orale: è considerata un rimedio naturale per sbiancare i denti. Aiuta a rimuovere le macchie sui denti e uccide i germi lasciando la bocca pulita e splendente;
– Combatte acne e secchezza: nutre la pelle del viso agendo anche da esfoliante;
– Alleata della dieta dimagrante: dona la sensazione di sazietà. Contribuisce a metabolizzare meglio i grassi introdotti durante i pasti prevenendo gonfiore e flatulenza;
– Riduce il rischio delle malattie cardiovascolari: rafforza il rivestimento dei vasi sanguigni. Riduce i livelli di colesterolo nel sangue;
– Stimola la memoria: ha la capacità di rallentare l’invecchiamento delle cellule cerebrali. Basta un grammo di curcuma da aggiungere alla regolare colazione per ridurre il decadimento cognitivo e prevenire l’Alzheimer.
(Mariangela Cutrone)