Ivan Tronci con questo piatto omaggia la sua terra e la sua città d’origine: Otranto.